background home image
 
Perna

Stefano Perna (radio artista) ... pipistrelli radioguidati ...

Stefano Perna (radio artista) ... radio-controlled bats...

La parola “radio”, più che indicare un unico assetto tecnico-produttivo-linguistico, può essere riferita a un’ampia gamma di congegni mediali, se per medium intendiamo l’assemblaggio tra un sostrato tecnologico-materiale e le strategie espressive che lo organizzano. C’è radio quando voci e suoni modulati in onde elettromagnetiche deambulano in cerca di un ricevitore; quando un flusso di dati acustici rimbalza nella rete; quando una supernova è captata da un apparecchio elf.  Si può fare in modo che ci sia della “radio” anche rimanendo chiusi in un piccolo spazio, una stanza.  Radio - FM, web, onde corte, gps - è la costruzione di uno spazio ondulatorio, dislocazione di corpi sonori, intimità e distanza, drammaturgia, simultaneità e archivio, interferenza. L’arte radio si misura con tutte queste componenti e non solo con le caratteristiche del suono per sé, nella prospettiva della costruzione di un ascolto elastico, dilatato fino ai confini del cosmo o compresso nei confini angusti di una scatola cranica.

The word radio, rather than signifying a single technical-productive-linguistic asset, can be associated with a wide range of mediatic dispositives, where by media we intend the convergence of a technological-material substrata with the expressive strategies organising it. There is Radio when voices and sounds, modulated into electromagnetic waves wander around looking for a receiver; when a stream of acoustic data bounces around in the web; when the pulse of a supernova is captured by a elf device. We can let some "radio" happen by remaining locked into a small room. Radio - FM, web, short waves, gps - is the construction of an undulatory space, the displacement of sonorous bodies, intimacy and distance, dramaturgy, simultaneity and archive, interference. Radio art relates with all those components and not only with sound characteristics in themselves. It creates an elastic listening, expanded till the furthest boundaries of the universe or compressed into the small contour of the human skull.

Stefano Perna, nato nel 1979 a Napoli, dove vive e lavora.

Ha creato la web-radio del Palazzo delle Arti di Napoli (PAN) e curato Radioaktivitat giornata internazionale sulla creazione radiofonica in europa. Per ORF Kunstradio ha curato la serie A short guide for becoming bats  oltre ad articoli e interviste. Con Pinotto Fava ha realizzato lavori e sessioni d’ascolto a partire dall’archivio di Audiobox e con Gabriele Frasca la serie di radiotrasmissioni dal vivo e in situ Il terzo reich’n’roll. Ha affrontato la radio come medium espressivo in performance e installazioni (tra le ultime Mefite con Sec_ e Maria della Morte).  All’Accademia di Belle Arti di Napoli, dove insegna sound design, utilizza un piccolo studio di trasmissione FM come strumento didattico.  

Stefano Perna was born in 1979 in Napoli where he lives and works.

He created the web-radio of Palazzo delle Arti di Napoli (PAN) and curated the international day of radio creation Radioaktivitat in Europe. For ORF Kunstradio he curated the series A short guide for becoming bats  along with interviews and articles. Together with Pinotto Fava he curated listening sessions on the archive of Audiobox and with Gabriele Frasca the series of live and site specific radio shows Il terzo reich’n’roll. He worked on radio as an expressive media for performance and installation ( most recently Mefite con Sec_ e Maria della Morte). He teaches sound design at the Academy of Fine Arts in Napoli where he utilises a small FM transmitter and studio as didactic tool.

menu

Design+Photo: DinamoMilano   WebDesign: TypingMonkeys