background home image
 
Pisano

Leandro Pisano (critic, curator)

Leandro Pisano (critico, curatore)

La ricerca di Leandro Pisano si focalizza attorno ad una serie di temi che riguardano direttamente il suono, attraverso diverse declinazioni estetiche (sound art, radio art, soundscape) ed in una visione culturalista che ingloba differenti discipline (geografia, antropologia, sociologia, filosofia, letteratura) ed approcci concettuali (postcoloniale, postdigitale). Il tema centrale è quello delle nuove geografie del suono, così come emergono dalla ridefinizione del concetto di territorio connessa con il milieu postdigitale e postglobale all’interno del quale siamo immersi. È una prospettiva in cui il suono, come potente strumento estetico e fenomenologico, rappresenta un vettore che guida a scoprire ciò che di nascosto e precario esiste nella realtà, aprendo spazi, visioni, approcci diversi alla nostra esperienza del mondo. Sottratta all’astrazione metafisica, l’arte sonora attraversa così spazi e territori, spesso marginalizzati o dimenticati, riscoprendone storie, attivando molteplici dispositivi critici e mettendo in discussione, in ultima istanza, la costruzione stessa dei discorsi del potere.

Leandro Pisano’s research focuses on a series of themes involving sound through different aesthetics declinations (sound art, radio art, soundscape) and a culturalist perspective which is engaging different disciplines (geography, anthropology, sociology, philosophy, literature) and conceptual approaches (postcolonial, postdigital). This research delves into new geographies of sound, as they are emerging from the reconfiguration of territory related with the postdigital and postglobal milieu in which we are immersed. In this perspective sound, as a powerful aesthetic and phenomenological device, represents a carrier that leads to unveil what is hidden and ephemeral in the reality, by opening different spaces, visions, approaches to our experience of the world. Separated from its metaphysical abstraction, sound art crosses spaces and territories that are often marginalized or leftover through discovering stories, activating critical devices and finally interrupting the construction of discourses of the power.

Leandro Pisano è un critico e curatore che si occupa di estetica del suono e delle nuove tecnologie, con focus specifico sullo studio dei territori rurali e delle aree marginali. Dottorando di ricerca in studi culturali e postcoloniali presso l'Università "L'Orientale" di Napoli, è direttore del festival di new arts Interferenze. Ha tenuto presentazioni, conferenze e workshop nel corso di eventi legati all’estetica dei nuovi media, al design ed alla sostenibilità in Brasile, Cina, Corea, Giappone, India, Islanda, USA, Germania, Inghilterra, Portogallo, Finlandia, Turchia. È giornalista, collabora con Blow-Up ed ha collaborato con il Corriere della Sera, Doppiozero e Neural. 

Leandro Pisano is a writer and curator for projects and events focused on new media, sound and technological arts. Currently PhD candidate in Cultural and Postcolonial studies at University of Naples “L’Orientale”, he is the director of Interferenze new arts festival. He gave presentations, conferences and workshops during events related with new media aesthetics, design and sustainability in Brazil, China, Korea, Japan, India, Iceland, USA, Germany, United Kingdom, Portugal, Finland, Turkey. He is journalist, being contributor for Blow-Up magazine and has contributed to Corriere della Sera, Doppiozero and Neural.

menu

Design+Photo: DinamoMilano   WebDesign: TypingMonkeys